pneumatici

Ecco come evitare i punti di appiattimento

Ecco come evitare i punti di appiattimento

Se un veicolo rimane fermo per un lungo periodo di tempo, i pneumatici si possono danneggiare. Il risultato sono dei punti di appiattimento. Ma è possibile impedirlo.

Ecco come appaiono i flat spots

Quando le gomme rimangono nella stessa posizione per un lungo periodo di tempo, il peso della vettura spinge sempre sullo stesso punto. Questo processo distorce i pneumatici. Sia le alte che le basse temperature, influiscono sull'elasticità della gomma e si aggiungono a questo processo di deformazione. Più è pesante il veicolo, più intensa sarà la pressione sul pneumatico. Un pneumatico per roulotte ovviamente, è esposto a un carico completamente differente rispetto ai pneumatici di un ciclomotore. Su alcuni pneumatici puoi vedere dei punti di appiattimento; il pneumatico non è più rotondo. Queste punti si notano anche durante la guida. Le ruote sono più rumorose e sobbalzano. Tali deformazioni, dopo un lungo periodo di riposo, possono risolversi da sole dopo il primo chilometro di guida. Tutto questo, ovviamente, non è una corretta manutenzione delle gomme. Stressa il materiale e rende gli pneumatici più suscettibili a ulteriori danni o nuovi punti di appiattimento. Se durante la guida, persiste una sensazione di irregolarità, significa che il pneumatico ha subito un danno permanente o è presente uno squilibrio. In entrambi i casi, dovreste portare l'auto dal meccanico per una valutazione ed una eventuale riparazione.

Misure preventive

Se sai che il tuo veicolo è rimasto fermo per molto tempo, puoi prevenire la comparsa di punti di appiattimento. I piloti delle auto classiche, delle cabriolet e dei motocicli (che di solito si guidano solo d'estate), i camper e i proprietari di roulotte, dovrebbero quindi pensarci in anticipo. Probabilmente, la cosa più semplice da fare, è smontare le vecchie gomme, per il tempo di riposo, in modo che i flat spots non appaiano affatto. Inoltre, si consiglia anche di aumentare leggermente la pressione dei pneumatici, prima di parcheggiare il veicolo. Se ne hai la possibilità, assicurati di guidare più regolarmente ruote e veicolo. Anche un piccolo cambio di posizione, consente alla pressione di concentrarsi in un altro punto del pneumatico. Un'arma a doppio taglio, invece, è rappresentata dal sollevamento dell'auto o della moto. Da una parte, pneumatici e ammortizzatori sono meno stressati a causa del mancato contatto con il terreno. Dall'altra, le forze di trazione spingono sulla sospensione della ruota, un carico piuttosto insolito, che può anche causare dei danni. Quando si solleva il veicolo, è importante farlo su una superficie piana. Altrimenti, i supporti potrebbero scivolare via. Ci sono anche diverse tipologie di documenti per le gomme. I cucini per pneumatici ad aria, sono riempiti di aria. Vengono posizionati sgonfi di fronte alle ruote, si spinge sopra l'auto e poi si procede al gonfiaggio. Prima di gonfiarli, bisogna assicurarsi che non vi siano oggetti appuntiti sotto i cuscini. Inoltre, potrebbe essere necessario disporre di un cuscinetto aggiuntivo. La pressione dell'aria, deve essere controllata periodicamente e, se necessario, correggerla mentre l'auto resta sopra i cuscini. Questo è particolarmente importante, quando i cuscini sono soggetti a grossi sbalzi di temperature. Altre protezioni per i pneumatici, note anche come protezioni per i pneumatici o scarpe per i pneumatici, sono costituite da una miscela di schiuma. Il metodo di installazione resta lo stesso. Questi cuscini garantiscono l'assenza di punti di appiattimento, nonostante il carico del veicolo. In questo modo non possono deformarsi. I cuscini sono, tuttavia, abbastanza costosi. Anche la compensazione dell'altezza fornita da tali cuscini è limitata in modo diverso a seconda del prodotto. Potrebbe succedere, che il pneumatico con un fianco alto, venga spinto a terra nonostante il cuscino del pneumatico.

Rispondi a: {{replyComment.author}}
Tutti i campi sono obbligatori
Il commento è stato inviato con successo

Visita il sito web Desktop